sabato 1 novembre 2008

Sicuramente io vado all'Inferno.

È Halloween.
La gente, immagino, se la diverte.
Io invece, troppo in là cogli anni per trepidare x 1 festa troppo posticcia per le mie italiche radici, troppo segnato nell'immaginario dai fumetti dei Peanuts, ricordo troppo bene l'angoscia provata assieme a Linus Van Pelt mentre aspettavo con lui il Grande Cocomero. Halloween è Notte di paura. Di disillusioni. Di minacce, neanche troppo velate.
Quindi io lo celebro così.



Oh, non t'imbarazzare se ti capita di sopravvivermi e mi vedi la carcassa sul ciglio della strada. A me non disturba.
Se non ho 1 buon odore, prenditela col
Notàro.

6 commenti:

Il Riccioletto ha detto...

Cioè, l' ultimo punto sarebbe il divieto di sepUltura in terra consacrata?
Dici che te buttano sul ciglio de na strada? O magari nella cantina del notaro?

Una cosa pazzesca.

P.S. cmq la forma dialettale "notaro" non la sentivo più dai tempi di Aldo Fabrizi.

Vilipendio ha detto...

Che cagasotto, mi se la prendono col cadavere perché poverino non può difendersi.
Fatevi sotto adesso, bagheròzzi! se ci avete il fegato, provate a arrosticinarmi vivo come avete fatto a Johanna Dark.

Anonimo ha detto...

"Johanna Dark".

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!

Vilipendio ha detto...

Non c'è proprio gnente da ride.
Quella poverina alfine è morta, divorata viva dai bagheròzzi.

fruttimentali ha detto...

Voglio copiaincollare una divagazione di Marco Travaglio fatta al settimanale A (dovrebbe stare per "Anna") che troverebbe la condivisione del più rincobambacione dei lettori del topo più famoso del mondo:

"[...] Su Paperopoli, per dire, regna l'avido zio Paperone, emblema della secolarizzazione della società, probabilmente amante di Amelia, la strega che ammalia, simbolo della scristianizzazione causata da culti pagani e sette esoteriche. La coppia non risulta aver mai procretao: verosimilmente ricorre a turpi tecniche contraccettive ideate dalla megera nelle viscere del vulcano e poi trasmesse ad altri pubblici concubini conclamati come Paperino e Paperina (la quale, fedifraga, se la fa ogni tanto con Gastone).
A Paperopoli non esistono coppie sposate: solo zii e nipoti, molti cugini, qualche fratello, più nonna Papera. Nonna, poi, si fa per dire, visto che non se ne conoscono i figli nè i figli dei figli, ma soltanto i nipoti di cui è zia(Paperino, Gastone e Paperoga) o prozia (Qui, Quo,Qua).
La vegliarda, per giunta, convive more uxorio con un giovane bietolone, tal Ciccio, con la scusa della dura vita dei campi.
Mistero fitto sulla famiglia di Qui, Quo e Qua, che vivono senza alcun provvedimento d'adozione con lo zio Paperino, peraltro dedito al disordine morale e privo di stabile occupazione: nulla si sa dei loro genitori naturali. Morti in un incidente d'auto? Irresponsabili che abbandonano i figli per darsi alla pazza gioia? Molestatori privati della patria potestà dal tribunale minorile? Bho. Lo stesso dicasi per Edy, Emy ed Ely, nipotine di zia Paperina.
Chi sono le tre bambine? Di chi sono figlie? Perchè non abitano con i genitori, nell'età in cui più ne avrebbero bisogno? L'unica spiegazione plausibile è che i sei pargoli siano nati dagli amori prematrimoniali di Paperino e Paperina (i due parti trigemellari potrebbero dipendere dal ricorso a tecniche di fecondazione artificiale o ad ardite cure contro l'infertilità): i genitori, pur di nascondere il frutto della colpa e non santificare il loro rapporto, avrebbero nascosto la doppia gravidanza trascorrendo nove mesi all'estero.
Topolinia, poi, è peggio di Sodoma e Gomorra.
Stesse ambiguità fra Topolino e Minnie, mentre Orazio e Clarabella convivono addirittura sotto lo stesso tetto, come pure Gambadilegno e Trudy: due pacs nello stesso fumetto.
Il bandito e la sua pupa, almeno, sono della stessa specie e di sesso diverso: un gatto e una gatta. Orazio e Clarabella, viceversa, sono un cavallo e una mucca. L'unico in regola è il commissario Basettoni, che è single (semprechè non sia gay). In attesa che il Vaticano metta all'indice "Topolino", pare che Mastella stia per chiederne il ritiro dalle edicole. "

Qualunque bambino, di qualunque estrazione socio/culturale si è posto gli stessi interrogativi, magari in forma inconscia. Qui erano riassunti bene in un compendio di sottili riferimenti al buoncostume ipocrita, per cui eccolo.

Vilipendio ha detto...

Questo scritto è Aureo più di qualsiasi Sezione, più di qualsiasi bocca mattutina, più di qualsiasi tossico estratto di vena mineraria.
Soggiungerei un 'porcodio!' di giubilo, come a sottolinearlo più enfatico.
Si potrebbe aggiungere che:

1) Basettoni & l'Ispett.Manetta ricordano gli Haider & Petzner (il suo pare compagno uomosensuàle)
2) ecco infatti una proporzione che la dice lunga, Basettoni sta a Manetta come Haider sta a Petzner.
3) Basettoni è il maschio, per pelo toponimo. Domina intellettualmente il suo subalterno, le cui masochistiche preferenze erotiche si palesano nel suo antroponimo. Costui cela un'indole femminea sotto un'apparenza che vorrebbe altrettanto burbera, tentativo effimero quanto palese di sostituzione di ruoli.
4) Paperina è una troia (mi brucio uno splendido titolo per un post, ma fa niente): preferisce Gastone Paperone a Paolino Paperino.
5) le femmine (Paperina e Minnie) vanno col vincente, basta l'ombra del Macchinone per. Il loser non ha scampo, è bene che si rassegni, se non con una Macchinazione molto più vaporosa in cavalli. Ne consegue che:
6) le donne son tutte puttane.
7) di contro gli uomini son tutti stronzi.
8) L'operazione di rimozione del genitore, per la sua bieca natura subliminale, è più subdola di quella esplicitamente esposta neL Mondo Nuovo di A. Huxley.
9) sarà un corollario della 6), ma Clarabella (che non a caso è una vacca) 'è ora in una coppia aperta' (per usare la sfacciataggine di Facebook) con Orazio e Pippo,
10) che a complicare le cose, se Clarabella è una mucca e Orazio Cavezza è 1 cavallo, Pippo è un cane.
11) "Pippo no, cazzio" direbbe (se non fosse 1 ignavo) Orazio.
12) "Perché Pippo sembra uno sballato?" lo ben sapeva uno che purtroppo è morto.
13) Al Disney Universe si deve almeno il 45% di quella random-accozzaglia che io allegramente non esito a definire 'la mia formazione culturale'.
14) Poi boh.
15) Anche se non sembra io mi sto adoprando per questo blog. Sono infatti temporaneamente distolto da carteggi interpersonali coi miei migliori ripescaggi autobiografici di Facebook, ma in parallelo c'è tutto 1 lavorio per l'apertura (prossima) di una nuova etichetta.

Belle storie, Travaglio non ero ancora riuscito a non considerarlo 'funzionale a Berlusconi', ovvero berlusconiana prova vivente della presenza di opinioni mediatiche divergenti. E, dioseminatorediventicaccòferi e conseguentesbolognatoreditempeste, essere 'funzionale a Berlusconi' dovrebbe essere 1 offesa da lavare col sangue.
Ma cazzo, è evidente che l'autore dello scritto copiaincollato, chiunque esso fosse (toh, un palindromo che carino, ributtiamolo in acqua, splash), in qualunque contenzioso capitasse ciavrebbe sempre ragione lui.
Sia quindi reso il giusto merito al copiaincollista.

Paperblog