sabato 6 dicembre 2008

Come crollarmi la libido.




























Ohè pulzella, senti che dritte ti do per rattrappirmi l'interesse. Te ne do di buone tanto per piccoli colpi quanto per mazzate definitive, tutte mischiate, tutte x té! Che bello che bello, andiamo a leggerle insieme.


  • Fammi sapere di che segno sei, malcelatamente compiacendoti per la rilevanza della notizia
  • poi, dopo aver indovinato il mio dal niente,
  • tràine infine una qualche morale.
  • Lascia trapelare di tanto in tanto un elemento religioso.
  • Permettimi di avere a che fare col tuo cane
  • quindi innanzitutto possiedine uno; a tua scelta uno di quelli piccoli, allegri e chiassosi, oppure uno grosso e fedele, che sbava di più
  • il fatto che anche dopo anni che ci saremo lasciati ne troverò i peli sui miei indumenti puliti, sarà il modo più romantico per non dimenticarti.
  • Più ti trucchi, più mi hai in tuo potere.
  • Non risparmiarmi mai i tuoi umori.
  • Ricorda che in un gruppo io sono attratto dalla femmina dominante; cerca di esserlo.
  • Fammi ballare, a qualsiasi ora del giorno & della notte.
  • Usare il cellulare il più possibile mi piace molto.
  • Per le ferie portami in montagna: cammineremo sempre e senza mai affrettare il passo, godendo del nostro semplice, purissimo camminare
  • purché però la pendenza sia maggiore del 30%, e pioviggini costantemente. E che sia tutto molto costoso.
  • Accendi la musica mentre chiacchieriamo
  • inizia una conversazione mentre si ascolta musica
  • a questo proposito, durante un film mi piace spezzare il ritmo chiacchierando di altro.
  • Il tuo passato sessuale m'incuriosisce come poche altre cose
  • quindi, tienimi sempre aggiornato sul confronto fra me e i tuoi ex.
  • Provare a spostare un potenziale litigio sul piano razionale è una perdita di tempo che lasciamo agli ingenui.
  • Quando mi dici “ma stai sempre a leggere” è tenerissimo, vuol dire che ci tieni ad avermi tutto per te.
  • Le tue sensazioni non m'interessano
  • come pure le tue emozioni e i tuoi pensieri
  • tranne quelli frivoli, poco impegnativi.
  • Nel sesso, vederti troppo presa m'inibisce
  • e sentirti dire che ti piaccio, alla lunga non mi stimola.
  • Mi piace vedere che ti tieni aggiornata sui gossip
  • e anche quando mostri di perdere la testa per i divi dello spettacolo: questo appassionarsi per qualcosa di irraggiungibile è un chiaro indice di sprezzo del quotidiano, dunque di nobiltà spirituale.
  • Alla parità nel bilancio delle rinunce di una normale vita di coppia preferisco un pizzico di follia: è molto più eccitante
  • Adoro pianificare in autunno le ferie estive, nel minimo dettaglio.
  • Che non si facciano sforzi di empatia reciproca o nei confronti di parenti e amici: le cose devono venire da sé, sennò niente. Si mancherebbe di spontaneità.
  • Un rimprovero in forma di sfogo non può che farmi crescere.
  • È bene che tu eserciti un regolare controllo delle mie attività, senza tralasciare quelle mentali
  • e che anche io debba controllare te: affidarsi ciascuno al proprio autocontrollo mi sembrerebbe come giocare alla roulette russa.

Naturalmente, esiste tutt'una serie di trucchi per esternarmela, la libido, trucchi naturalmente + o meno eleganti. Ma chissà perché m'è venuto solamente di palesare quelli per internarmela. Questo sembra 1 comportamento autolesionistico, chissà da cosa può essere dettato, dovrei approfondire.

Ma chi cià tempo.

6 commenti:

Il Riccioletto ha detto...

Eccezionale. Ma io spero che esse divengano molto più crudeli in verità. Ma solo quando dormono (insomma a letto).

Vilipendio ha detto...

Ahahah, riesco a cogliere ogni sfaccettatura criptata nel tuo apparentemente laconico commento.
Senti, stasera mentre tutti alimentano mafie dando i loro dueèuri ai porkeggiatori, noi beccàmise su Skype.

starless ha detto...

A-ha, tra feed RSS ed estensione Stylish di fairfocs da un po' ti seguo meglio, senza farmi gli occhi a strisce. Capisco che questo potrà suonarti insolente, come se uno dicesse "a me Il Banchetto piace solo se quando la ascolto sullo stereo metto l'effetto PopRock", ma spero che sopravviverai. Ed inizio qui a scaldarmi le dita con un commento facile banale facile che mi era rimasto nel gozzo.

A me pare ovvio il perché ti sia venuto da esternare solo i trucchi anti-libido: quando nella vita incontri qualcosa che non ti piace, ti viene lo schifo e pensi "questo mai più". Quindi piano piano accumuli tutta una serie di cose che tu sai che nella vita vorrai evitare: un certo tipo di comportamento, un certo tipo di persona, certi modi di passare il tempo, ecci ecci. È invece più difficile capire ed elencare le cose che ti piacciono, perché spesso lasciano un'impronta meno forte, perché a volte passano inosservate, perché di molte che ne esistono la grama vita ce ne fa provare poche per volta, o anche perché a volte qualcosa ci piace ma pensiamo che potrebbe essere ancora meglio e quindi non la cataloghiamo come imperdibile.

Comunque... essere troppo categorici su frivolezze è una mossa alla fine autolesionista secondo me. Voglio dire... anche se una ogni tanto si fa due chiacchiere sullo zodiaco, se poi sesseggia bene e volentieri e per tutto il resto è ok, meglio non lasciarsela scappare! Basta che quella per i segni non sia una fissa che condiziona la sua vita (e quindi anche la tua), ma solo un innocuo passatempo. Una mia idea - relativamente categorica - è che chiunque alla fine può fare quello che gli pare, basta che non influisca negativamente sugli altri.

Vilipendio ha detto...

Hm. 'Starless', eh.
G6!
Ora che ci siamo presentati, dirò che ciai ragione sul fatto che è più facile focalizzare le rosicaggini delle piacevolezze, e questo la dice lunga su quale razza scrausa d'ingegnere gestionale ci sia stato demiurgo. Poi aggiungerò che ci sono alcune di queste 'frivolezze' sorvolabili, altre con cui ho già convissuto e altre no, e qualcuna mi sarà per sempre insopportabile, credo.

Ma scorgo solo adesso 1 altro spunto. In realtà io potrei concepire atti di libidine con qualsivoglia, come dire, latrice o piuttosto latrina di tali nefandezze. E' piuttosto l'ammore quale reciproco godimento & sopportazione, a inibirmisi in presenza di. E allora, perché intitolo coi crolli della mia libidine? perché libido e ammore non mi si riescono a disgiungere? Temo. Mannaggialamaronna, dovrei andare in Facebook a costituirmi in Pubblico Gruppo, "Quelli che la Libbido non gli si disgiunge dall'Ammore - sottotitolo Che Soggetti".

starless ha detto...

G6, of course! Ma la mia intro sugli occhi a strisce era lì apposta per identificarmi. Ciao Riccioletto BTW ;).

Certamente, solo alcuni dei punti che elenchi potrebbero essere per me sorvolabili. E se lo siano, dipende sempre da cosa c'è sull'altro piatto della bilancia.

Riguardo a quell'ipotetico gruppo, io ne farei parte (meta-virtualmente, data la mia poca partecipazione ai gruppi di FB), se "ammore" è inteso in senso moooolto ampio, tipo a partire da un miscuglio di "stima|simpatia|apprezzamento|ecosìvia". Non concepirei atti di libido con un essere il cui cervello non contiene niente di mio interesse; ma, in compenso, per atti di libido senza vita in comune posso sorvolare molto di più su punti elenco tipo i tuoi. La sogliola si abbassa, e io la sorvoglio meglio.

Maurizia ha detto...

Sei un'emorragia..

Paperblog