mercoledì 19 novembre 2008

Autarchia.

Ho appena notato una cosa. Oddio cioè, l'ho appena razionalizzata, che già la sapevo.
Quando non mi sento in forma, che so: non muscolarmente tonico, 1 po' flaccido, poco abbronzato (quest'ultima vale solo se d'estate), non mi vengono bene le pippe.
Le mie, dico! Impertinente. Sta cosa però mi fa pensare.
Cioè, da una parte lo capisco. È infatti davvero importante che la trama di 1 pippa sia la più plausibile, per ricavarne la max soddisfazione. Quindi, se verso in un periodo di smagliante forma fisica mi sento irresistibile; questo significa che posso di punto in bianco piantare tutti in asso & correre a casa a immaginarmi quello che mi pare a me, in modi x l'appunto parecchio plausibili.
Però da un'altra parte mi sento come 1 po' di autofrociaggine, come se mi dovessi attrarre da me. Come se quando non mi trovo abbastanza (brrr) carino mi lasciassi automaticamente indifferente.

Che schifo porcodio.

5 commenti:

fruttimentali ha detto...

Hai detto bene, che schifo!
Hai detto bene, porcodio!
Però stavolta sei andato un pò troppo sul "personale". Ma perché 'ste cose non le vai a dire a un prete nel confessionale, invece di farle sapere a me e al Riccioletto?

Vilipendio ha detto...

Perché il Riccioletto non esiste. Era 1 cosa tipo Fight Club.
E poi, non sta bene bestemmiare.

Vilipendio ha detto...

Ma poi che discorso è? le pippe, è bene rassegnarsi, occupano 1 posizione preponderante nella vita dell'individuo. Altrimenti, quando assistiamo ai reportaggi dei Tiggì sulle zozzate laide che combinano nel www, non si può più ostentare la comprensione dell'uomo di mondo che senza compromissioni, non si sa come, sa.
In altre parole, Fruttimentali, io accuso te di essere un pipparolo. Ma cribbio, te le sei lavate le mani prima di stropicciarmi le pagine? Che schifo.

fruttimentali ha detto...

Vuoi giocare a provocarmi, eh? Ti pacerebbe una confessione piena e solidale, vero? E no, caro mio, in questa storia sei solo. Soprattutto riguardo all'affiliazione al dio Narciso.
Il più grande successo della mia vita è quello di aver fatto pace con tutti gli io che incontro la mattina o la sera allo specchio. Tra gli innumerevoli vantaggi di questo rapporto amicale con io, e per tornare al topic odierno, posso giovare di non pormi vincoli nella tessitura di trame vietate ai minori. E' sempre previsto un lieto fine per il protagonista, che magari in quella puntata non è bello ma è simpatibile.
Potrei suggerirti di provarci, join yourself.

ps
non è necessario farsi le pippe per provare se si ha fiducia in se stessi, si può anche passeggiare da soli con il sorriso indosso.

Vilipendio ha detto...

Ecco la mole dei documenti che produco a mia totale discolpa.

1) chi dice che io adesso sia flaccido e/o poco abbronzato? credi alla contingenza del Libero Flusso di Pensieri così ciecamente?
2) ah-ah, nulla di ciò che sento o leggo mi farà dubitare della straordinarietà quantitiva di autoerotisti entropy-increasing.
3) il narcisismo autarchico (bleah) che rilevavo era poco più di una mera divagazione, troppo imbarazzante per essere ignorata.
4) non so gli altri, ma io il fine ultimo delle pippe è quello di ejacularmi via i cattivi pensieri col più vantaggioso rapporto qualità/prezzo possibile, & riennevapiù. 'Provare se ho fiducia in me stesso' mi sembra una bizzarra perdita di tempo. Con le pippe o senza. Senza starci troppo a pensare, per delle cose la mia fiducia celò, per altre no. Ma in ogni caso 'provare' nel senso di 'dimostrarlo', a chi poi, mi lascia del tutto indifferente.
5) tutto questo scrivere di pippe mi sta dando il voltastomaco. Fortuna che tra poco potrò ricominciare la mia indefessa attività sportiva, e allora la speculazione mentale si integrerà finalmente alla vita sociale, se non altro per spossamento.
6) dice che uno si rifugia nell'autoerotismo quando non si vede attorno partner alla propria altezza. Oppure, aggiungerei, quando quel qualcuno non si sente alla propria altezza e non vuole che nessuno se ne accorga.
7) a Fruttimentà: che modi sono? non cià avuto il coraggio di criticare le pippe manco Hitler, manco Pinochet, giusto Razzinger e i suoi numerati predecessori ce se so fatti girà er culo ogni tanto.

Continua a essere così impertinente e io ti giuro slego un'altra volta Il Riccioletto.

Paperblog